amira

amira

KABBALAH

KABBALAH E LE LETTERE DELLA CREAZIONE . ALFABETO  MISTICO

1 . ALEPH

1-aleph

ALEPH – IL SILENZIO

La lettera della pura unità , la lettera assente. Al inizio fu il silenzio!

Aleph è la prima lettera. La vocale muta ritirata da un passato immemorabile. Celata alla sensibilità dello sguardo umano nell’immanenza di una molteplicità copiosa.  È un indizio per alleggerirsi dallo sguardo del mondo. E’ lasciarsi andare in un effimero sogno di unione , in un istante di puro ascolto , abbandonando il mondo alla sia fragilità. Prestate attenzione alla voce che abita nelle parole !

Ciò sembra essere un risveglio. Esclude la nostalgia e insegna a pensare e sentire il rinnovamento in ogni cosa. Il risveglio trasformerà colui che tocca. Lasciate tutto ciò che vi può tenere prigionieri  e andate verso voi stessi. Dimenticate la vostra desolazione interiore e celebrate l’Abisso senza pietrificarvi dallo spavento. Sentite il vostro abbandono, è li la cura di tutti mali.

Il desiderio dell’uomo va spogliato di tutto ciò che lo imprigiona e lo mortifica per trovare al di là dei gusci insaziabili del ego il camino interiore dove Ti attendi e Ti parli. Conoscerai la gioia per un primo sfuggevole istante.  Una gioia che non ti allontana dal mondo ma ti restituisce a te stesso dandoti la forza del ascolto portandoti verso l’elevazione.

Aleph , la lettera muta che parla di TE all’Infinito.

2.BET

bet

bet

BET –  L’INIZIO

È la lettera del vero inizio. Si inizia sempre dopo il Silenzio !

Bet è la seconda lettera ebraica e con essa si porta sempre la propria causa davanti al Eterno.  È l’inizio magico del privilegio di vegliare sul proprio divenire. La creazione sotto il sigillo della dualità : ‘’Bereshit barà Elohim ! ‘’ (in principio i dei crearono)… come in alto cosi in basso.

Malgrado i sogni che facciamo, malgrado il desiderio tirannico di assomigliare. L’uno non sarà mai come l’altro. Intrinsecamente però siamo tutti due, maschio e femmina , rebis nella psiche , inseparabili nel nostro inconscio. Questa in separazione dovrebbe aiutarci a trovare la via della benedizione in vista di un divenire enigma risolta per noi stessi.  Senza dualità e senza separazione l’esperienza stessa dell’avventura umana rimarrebbe in sospeso.

La molteplicità degli uomini suscita spesso la tentazione di superare la ferita inflitta al desiderio di dominio e di influenza laddove prevalgono la confusione e l’assenza di discernimento.

Il volere divino è quello di trasmettere agli uomini dall’Eterno il desiderio di costruire magicamente una Sua casa sulla Terra.

Bet , la lettera della Benedizione e dell’Inizio.  Con la Magia Tutto ha inizio.

dalet

dalet

he

he

vav

vav

zain

zain

heith

heith

teith

teith

yod

yod

kaf

kaf

lamed

lamed

mem

mem

nun

nun

samech

samech

ayin

ayin

phe

phe

tsade

tsade

qof

qof

reish

reish

shin

shin

tav

tav

kabbalah

kabbalah

cabala

cabala

 

 GEMATRIA

NOMINAGRAMATON