COPERTINA facebook AMIRA 7 2

Nel insonnia vedo l’inferno con i miei occhi aperti e con l’unica ossessione : addormentarmi.

Parlo spesso con i miei compagni di dolore , nelle ore piccole di notte , ci confessiamo tra noi insonni per i quali la Luce è troppo aggressiva.  Dio è stato troppo generoso !  Ci ha dato un nuovo inferno, più crudele di quello della notte perche nel insonnia coaguli e sciogli, dissolvi e assolvi ogni forma di coraggio senza fare al destino troppi complimenti.

Abbiamo avuto la benedizione di questa maledizione.

Insonnia, sono il suo caso di veglia irriducibile e gliela do per vinta ! Mi arrendo annebbiarmi nel nulla per ogni mia notte sveglia. Mi piace perche mi attraversa. È come nel amore , sei sveglio ma non del tutto, ti piace ma soffri,  ti passa da dentro. e dentro rimane.

Cercando di combattere l’insonnia ho disegnato arabeschi colorati assurdi e complessi, ho demolito castelli di idee dentro un sogno sveglio , ho ucciso tutti i personaggi incubati in me stessa per resuscitarli il giorno dopo , mi sono spogliata di ogni aspettativa, di ogni desiderio, di ogni curiosità fatale. Costretta di imitare il silenzio sono caduta nel silenzio stesso.

L’insonnia non è un mistero, è solo un inganno per convincerci che siamo più profondi di altri, più assurdi degli altri e più estremi di noi stessi.

L’insonnia è vera, è lurida, è sterile ed egoista, è bugiarda e ben vestita, misteriosa come l’ombra che scende la scale da sola nel abisso. Passa senza lasciare traccia , mentre ci scava l’anima.

Cosa c’è dietro l’insonnia? Una tristezza abituale ed eterna, un delirio costante e muto, una forma insolita che addobba il vuoto  e vive soltanto mediante il mio sarcasmo. L’insonnia è cinicamente legata a me e io a lei , sopravviviamo clinicamente in questa dipendenza . Siamo stanche di vivere falso recitando tutta la normalità , scollegandoci e collegandoci alla realtà , vivendo dal esterno , fuori dal sogno, guardando in faccia tutto e niente. Ci incontriamo nei piani astrali del silenzio nelle nostre insonnie. E' l'unico punto dove ci capiamo.

QUANTI SIAMO ?

Amiamo la vita con un occhio chiuso, per colpa dell’insonnia e senza volere raddoppiamo tutto, i viaggi, la noia, le illusioni, le menzogne, le prospettive, i vizi , la saggezza , il terrore abbandonati alle nostre seduzioni. Nel posto di una vita ci tocca a vivere due.

ABBIAMO PAURA?

E facile essere paurosi quanto profondi, basta lasciarci divorare dai nostri propri vermi, loro dimorano continuamente senza sosta, giorni e notti , notti e giorni…anni, vite….

Il dolore che l’insonnia mi provoca disintegra il mio copro, disintegra la mia anima, disintegra il mio spirito , la pena che provo per te che dormi a fianco a me riconcilia la mia trinità ma nulla estingue la mia sete di dubbi.

Grazie all’insonnia negli anni mi sono dilatata nel IO , poi nel EGO , ho trovato il mio SE PROFONDO,  estesa ad una paralisi generale del mio spirito per la paura di non essere altro che un solo corpo sempre sveglio… L’orrore al pensiero di esistere sempre.

MA GLI INSONNI AMANO?

Che amara consolazione sarebbe l’insonnia come alibi dell'amore , fluida come un veleno , bella come un diavolo che prospera sulle disgrazie altrui.  Siamo commedianti insonni nell'amore, oltrepassiamo e sopravviviamo ad ogni costrizione di sognare ad occhi aperti , sempre aperti, condannati a vivere nuove realtà nocive , ma oramai innocue…

Nelle mie vene cariche di notti bianche , al colmo dell’incuriosità scorre un sangue freddo e un grande desiderio di Niente , consolata con il non ritrovo della terra mai promessa.

CI PERDIAMO NELL’INSONNIA ?

Sto per soccombere all’imprecisione della mia insonnia, non è puntuale, non è coerente, non la conosco ancora del tutto. Sono una marionetta con gli occhi sempre aperti ma caduti dentro , incapace di acquistare nemmeno una nevrosi. Mi è rimasto solo di decidere in quale modo perdere la pazienza con l’insonnia.

DORMI, DORMI, DORMI….mi inganna l’insonnia.

Il mio sonno vale quanto la speranza che mi è stata tolta. L’insonnia, tanto clemente, impegnata a convincermi che l’umano è solo un animale nato per dormire , ma io? Mi sento a volte una bestia che sfugge scalza dal paradiso al inferno , rivendicarmi il diritto brutalmente sostrato di dormire. Sono solo un essere che vuole chiudere gli occhi , almeno un attimo, ogni tanto , prima di chiuderli per sempre.

Ogni risveglio sarebbe più di un risveglio. Un impatto ipnotico, un nuovo inizio, una nuova speranza buia , la suprema rinuncia al sonno eterno. Troverete in me tutto ciò che volete, ho impegnato una vita a capire, mi manca solo un secondo e ho esaurito tutta la mia scorta di preghiere.

Inizierò a comporre un nuovo repertorio di sogni insognabili , sognati solo da me e dal mio perpetuo presente. In questo grande dormitorio di questo mondo dove tutti dormono , io vivo grazie alla mia insonnia , grazie al tuo incubo come l’unico lampo di luce e lucidità , forma informa di ogni mia dipendenza ….

È cosi che un giorno Dio ha visto che la luce è buona e la separata dal buio, ma a me ha dato troppa.

Abito più vicina al cielo, nella mansarda delle mie insonnie,…

amira-120 mail

_DSC0364 OK

PER DIRVI QUESTO VI HO MOSTRATO :

''Insonnia'' acrilico su tela dipinto materico e acrilico 100x100 cm,   opera singola firmata 2007, prezzo 3000 euro

''Occhio sempre sveglio''  scultura in alabasto e polistirolo 20 cm diametro , opera riproducibile si ordinazione prezzo 1500 euro

''il letto del mio sonno'' istallazione dimensioni variabili,  opera singola , prezzo 5.000 euro

frame da video ''nsonnia '' , edizione 2010 .

artista Amira Munteanu , www.amiramunteanu.com